Estate = Mare = SCOTTATURE!

Introduzione

Con l’inizio della bella stagione e dell’estate la voglia di mare e la conseguente esposizione al sole senza un’adeguata protezione con un buon solare portano alle inevitabili scottature.
Queste sono lesioni che interessano lo strato più superficiale della pelle che appare arrossata e pruriginosa, ma nei casi più gravi possono comparire edemi, bolle, desquamazione.

Possibili cause

La causa principale delle scottature solari è l’esposizione al sole troppo prolungata e senza una protezione adeguata. In particolare le pelli chiare sono le più soggette alle scottature solari: chi ha pelle chiara e capelli chiari deve esporsi al sole per l’abbronzatura con estrema attenzione.

Le scottature solari sono causate dell’azione prolungata dei raggi ultravioletti sulla pelle. Se quest’ultima non è protetta in modo adeguato si può scottare e arrossarsi con la comparsa di rossore, prurito, bruciore, dolore e nei casi più gravi anche di gonfiore e di eritema, caratterizzato dalla presenza di bolle acquose e desquamazione della pelle. Le scottature solari possono manifestarsi già dopo mezzora di esposizione al sole, soprattutto in caso di sole molto forte, pelle delicata e non protetta.

Sintomi

I sintomi delle scottature solari includono arrossamento della pelle, bruciore, pelle molto calda al tatto, prurito, formazione di bolle, desquamazione e nei casi più gravi anche febbre, brividi, nausea e capogiri. Se la scottatura solare risulta molto estesa e compare febbre alta, soprattutto nel caso dei bambini, il mio consiglio è quello di rivolgersi al medico di famiglia, al pediatra o alla guardia medica.

È da ricordare, infatti, che la conseguenza più grave delle scottature solari è la formazione di tumori della pelle, in particolare melanoma. Ulteriori conseguenze delle scottature solari sono l’invecchiamento precoce della pelle, la formazione di rughe e la perdita di elasticità della pelle, la comparsa di tumori in particolare melanoma e danni al dna cellulare.

Prodotti consigliati

Nel caso di rossore diffuso il nostro consiglio è di applicare subito Acqua Termale Avene Spray, confezionata in blocco sterile alla sorgente e senza conservanti, ottima sia per il viso che per il corpo. Il metodo di confezionamento unico al mondo dell’Acqua Termale Avene garantisce un prodotto di purezza biologica ed efficacia assolutamente intatte.

Inoltre una pellicola protettiva avvolge il flacone garantendone l’inviolabilità. Avène Acqua Termale Spray è particolarmente indicato per le pelli sensibili, ipersensibili e allergiche.

Prelevata direttamente alla fonte, conserva intatte tutte le sue proprietà lenitive e addolcenti. Conferisce alla pelle un’immediata sensazione di comfort e per questo il nostro consiglio è di applicarla anche dopo la rimozione del trucco, dopo la rasatura, l’attività fisica o la depilazione.

Avène Acqua Termale Spray dona sollievo non solo in caso di eritemi e scottature solari, ma è ottima ed efficacie anche in caso di arrossamenti del viso e pelle fragilizzata in generale: può quindi essere utilizzata in viaggio, per rinfrescarsi, sotto il sole, durante l’attività sportiva. Sottolineiamo che il prodotto è ipoallergenico e formulato senza conservanti.

Per applicare Acqua Termale Avene è sufficiente vaporizzarne una leggera quantità, lasciare agire 2-3 minuti e poi tamponare delicatamente. Avène Acqua Termale Spray procura immediatamente una sensazione unica di sollievo e di confort.

Successivamente consigliamo di applicare Neoviderm emulsione cutanea, idratante e lenitiva, in grado di donare sollievo alla pelle favorendone il fisiologico processo di normalizzazione, da stendere in uno strato abbondante sulla parte interessata e facendo penetrare delicatamente fino a completo assorbimento.

NeoViderm è un’emulsione cutanea indicata in caso di scottature solari, ma la consiglio anche in caso di ustioni di I° grado e II° grado superficiali, ulcere cutanee superficiali, irritazioni cutanee e manifestazioni comportanti rossore ad esempio in caso di radioterapia, peeling chimici o piccole abrasioni. Neoviderm non contiene filtri solari ed è testata per Nickel, Cobalto, Cromo, Palladio e Mercurio.

Iscriviti alla newsletter, 10% di sconto!

Consigliamo, inoltre, Connettivina Sole, a base di acido ialuronico e avena che favoriscono il naturale ripristino della barriera cutanea con azione lenitiva e calmante. La tipologia delle formulazioni, crema, gel e spray, dona una sensazione di freschezza che conferisce una percezione di sollievo. Le formulazioni non contengono parabeni.

I farmaci

In caso di forte prurito, eritema e piccole vescicole, consigliamo invece l’applicazione locale di un medicinale in crema a base di idrocortisone come Dermirit crema. Consigliamo di applicare il prodotto in minima quantità sulla parte interessata, due volte al giorno, massaggiando delicatamente. Dermirit crema è un farmaco che non richiede ricetta medica, efficacie in caso di scottature ed eritemi solari, ma che consigliamo anche per il trattamento sintomatico di prurito, eczemi, punture di insetti, eritemi e ustioni circoscritte.

Consigli generali

In ultimo in presenza di scottature solari il nostro consiglio è anche quello di evitare di esporsi al sole e di fare lampade abbronzanti, evitare di grattarsi e rompere le bolle, non utilizzare indumenti sintetici o tessuti ruvidi, evitare di lavarsi con acqua troppo calda e di bere acqua ghiacciata. Esporsi al sole con un’adeguata protezione, applicare frequentemente la protezione solare soprattutto in caso di sudorazione o pelle bagnata, esporsi negli orari più indicati evita la comparsa di scottature solari, protegge la salute della nostra pelle e ci permette di ottenere un’abbronzatura prolungata nel tempo esteticamente molto piacevole!

Dott.ssa Maria Carla Medri, Dott.ssa Alessandra Vecchi
Farmaciste presso AFM Farmacie Comunali Ferrara srl.

Hai trovato utile questo post? Votalo!
[Totale: 2 Media: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su